0644292480 info@newlands.it
5 motivi per preferire le lezioni audio alle lezioni video

5 motivi per preferire le lezioni audio alle lezioni video

Secondo un articolo pubblicato sul Magazine Tes online, le lezioni a distanza in modalità audio sono più produttive e utili per gli studenti delle video lezioni.

Secondo Adam Riches infatti, il momento attuale, in piena pandemia di Covi-19 pone delle nuove sfide agli insegnanti, con le lezioni in remoto e la difficoltà di conciliare apprendimento e supporto agli studenti.

A suo parere, le video lezioni portano con sè una serie di difficoltà tecniche e di utilità effettiva, quali:

  • rapporto con la webcam, cosa non facilissima per docenti di una certa età o introversi
  • privacy e tutela, problema non trascurabile come è emerso nelle scorse settimane con gli hackeraggi sulla piattaforma Zoom e l’esposizione di dati personali di utenti e associazioni
  • difficoltà di scegliere la migliore piattaforma, per lezioni in remoto live, tenendo anche presente il digital divide che, specialmente in Italia, rende difficile per molti studenti e docenti poter usufruire delle piattaforme digitali in modo agevole e funzionale.

L’autore, per sua esperienza, ha concluso che le lezioni solo Audio possono invece essere maggiormente indicate per docenti e studenti durante le lezioni in remoto.

i 5 motivi addotti a supporto di questa tesi sono:

  1. tutti i computer o devices, anche gli smartphone, hanno plugs per cuffie, e causano meno problemi tecnici rispetto ai video, come luce, banda internet necessaria per funzionare in modo proficuo e così via. In questo modo è possibile lavorare in real time con gli studenti, eliminando i problemi tecnici così comuni in momenti di sovraccarico della rete
  2. abbinare all’audio delle presentazioni power point di base, è possibile inviare prima o dopo le lezioni del materiale a supporto degli studenti, da affrontare in modo autonomo e con le proprie tempistiche e necessità di apprendimento.
  3. E’ anche possibile registrare gli audio prima, e inviarli dopo agli studenti. Tecnicamente è molto più semplice della necessità di editare un video prima di caricarlo su youtube e offre maggiore privacy a studenti e docenti.
  4. mandare note vocali è utile, rispetto alle video chiamate di gruppo, anche nel lavoro post-lezione, per ricevere feedbacks dagli studenti o anche dai colleghi docenti.
  5. è possibile affiancare l’audio a degli appunti da inviare agli studenti, prima delle lezioni o dopo, con focus su alcuni termini chiave, per fornire loro maggiori linee guida per ascoltare e riascoltare l’audio delle lezioni in modo autonomo. Questo è particolarmente utile per le lezioni di lingue straniere.

Leggi l’articolo completo su https://www.tes.com/news/5-reasons-you-should-embrace-power-audio-lessons